martedì, dicembre 19   >

Satira e religione

Su una colonna in piazza Malpighi un passante indeciso su dove andare in vacanza ha lasciato un pensiero ispirandosi al famoso proverbio. Qualcun altro ha prontamente rilevato la blasfemìa del pericoloso messaggio provvedendo ad una censura artigianale. Il secondo, così di primo acchito, mi verrebbe di mandarlo leggermente a cagare, ma non vorrei passare per un simpatizzante di Calderoli o per uno che non rispetta le culture.