sabato, novembre 29   > ,

Ce l'abbiamo duro

La durezza costante è evidentemente una condizione che si può propagare dal pene ad altri organi. Questi padani si ritrovano a lungo andare con fegati duri, cuori duri e a quanto pare cervelli duri.
Il mondo del lavoro italico è affranto dall'inarrestabile fenomeno dei cervelli in fuga. Ma in un pianeta dai confini nazionali sempre più inconsistenti la cosa non mi preoccupa granché. Il patriottismo è in genere una gran cazzata e quelli che morivano urlando viva l'Italia avrebbero fatto meglio ad urlare viva la figa. Il vero problema a mio avviso è quello si dei cervelli in fuga, ma dal cranio.

Nessun commento:

Posta un commento