giovedì, agosto 19  

In Salento

In Salento è difficile che piova.
Quando dappertutto sta piovendo, di solito in Salento non piove.
In Salento ieri c'era un cane abbandonato e un salentino lo ha adottato.
In Salento c'è un pescatore che vende i ricci per strada, si mette un guanto nero e te li apre con un coltellino e tu li mangi e lui ti guarda.
In Salento c'è una signora grassa come un trullo che ride felice e balla il twist quando dall'altoparlante si diffonde la musica anni '60.
In Salento gli indigeni si danno appuntamento la sera e fanno picnic notturni lungo la costa parlando e mangiando fino a tardi.
In Salento non sanno fare il gelato.
In Salento c'è una con un bel culo che sta sdraiata tutto il giorno ad ascoltare il suo ipod, poi qualcuno la chiama al telefonino e lei lo manda affanculo.
In Salento le cozze fanno parte di te.
In Salento le persone attraversano la strada molto più lentamente che altrove.
In Salento non c'è campo se non lo cerchi in complesse posizioni yoga.
In Salento ci sono i napoletani e i milanesi.
In Salento si mangia lo spumone duro.
In Salento c'è un tabaccaio che spiega che il fumo non uccide.
In Salento siamo tutti amici e ci prestiamo le pompe per gonfiare i materassini.


- Posted using BlogPress from my iPad