martedì, maggio 22   >

Teri Hatcher da Letterman

Sicuramente la più bella delle casalinghe disperate, quella con gli occhi da gattona che ha la storia con l'idraulico e una figlia brutta come una mia compagna di banco delle medie. Imbarazzata ed agitata sin dall'inizio, esordisce con un paio di insulsi aneddoti personali che avrebbero fatto cambiare canale anche all'ultimo pippaiolo fanatico della serie.
Letterman boccheggia ma si sa, alla topa si perdona tutto, finanche il racconto di un'amicizia con Bush padre, si mandano i messaggini sms e vanno a pesca assieme. Si perché lei è una grande pescatrice, ci tiene a precisare che maneggia ed eviscera pescioni da quando aveva dieci anni. Accusa David di sonnecchiare e di non essere attento, poi starnazza di una sua partecipazione ad una cena alla casa bianca enfatizzando la pompa e l'importanza dell'entourage attorno a Bush figlio, un entusiasmo scarsamente ricambiato dal pubblico e dal conduttore. Dimenticava di essere nel tv show che attacca e ridicolizza i Bush con efficace cadenza quotidiana. Durante quella cena lei aveva mandato un messaggino di saluto a Bush padre 'sono qua alla casa bianca ad ascoltare tuo figlio'. Tempo dieci minuti e il dabliu la mandava a chiamare e abbracciandola le confidava 'il babbo mi ha appena telefonato dicendomi di prendermi cura di te'. Non è fantastico tutto ciò? Una gnocca without head si annida in Wisteria Lane..